Ufo, alieni e cerchi nel grano

Ufo, alieni e cerchi nel grano

“La venuta dell’empio avverrà nella potenza di Satana, con ogni specie di miracoli e segni e prodigi menzogneri e con tutte le seduzioni dell’iniquità, a danno di quelli che vanno in rovina perché non accolsero l’amore della verità per essere salvati” (2Ts 2,9-10)

La potenza creatrice di Dio è libera, illimitata e certamente superiore alla razionalità umana. Non è perciò possibile escludere o non accettare l’eventualità che possano esistere altre forme di vita nell’universo alle quali, come a noi, Dio ha posto delle regole e dei limiti. Tutto ciò non contraddice assolutamente la teologia cattolica che vede in Gesù Cristo l’unico creatore e redentore del cosmo in funzione del quale tutto sussiste ed è stato creato.
Questa doverosa premessa non implica assolutamente che si debba prendere per buono ed assecondare ogni fenomeno gravitante attorno alle presunte apparizioni di UFO e alieni da cui scaturiscono foto, rapimenti alieni (abduction) o rivelazioni rilasciate a presunti veggenti e pseudo-mistici.
Una cosa è considerare la possibilità di vita extra-terrestre ed il relativo studio su basi tecniche e scientifiche (ufologia) ed un’altra sono gli UFO e tutti i fenomeni che gravitano attorno ad essi compresi i movimenti spirituali guidati da pseudo-santoni (culti ufologici).
Si tratta di due cose ben diverse che è bene tenere distinte per non fare di tutta l’erba un fascio.
La nostra attenzione si focalizzerà solo sui fenomeni “terrestri” e “spirituali” legati alle presunte manifestazioni aliene e a ciò che esse comportano.

Il fenomeno UFO è infatti sempre più diffuso, se ne parla in TV, nei giornali, ed internet è letteralmente invaso di siti che riportano episodi di presunti avvistamenti, foto, filmati e testimonianze.
La casistica ha assunto veramente dimensioni impressionanti e sempre più persone si chiedono che cosa si celi dietro a questo tipo di fenomeni, se siano veri o se siano solo il frutto fantasioso della nostra parte razionale che scambia comuni oggetti (aerei, palloni aerostatici, sonde, ecc.) per oggetti volanti non identificati.
Alcuni sostengono addirittura la tesi per cui i governi dei vari stati mantengano la segretezza sugli extraterrestri per non spaventare la popolazione, ma che in realtà sappiano perfettamente cosa si nasconde dietro alla cortina di mistero.
Nel frattempo dilagano le sette e gli pseudo-mistici che rivelano di essere stati contattati dagli alieni o di avere con essi colloqui frequenti, i cosiddetti “contattisti”.
A ciò si aggiunge, molto spesso, un vero e proprio miscuglio fra la dottrina cristiana e le presunte rivelazioni degli esseri superiori extraterrestri, a volte identificati come “fratelli maggiori”, “fratelli cosmici”, “spiriti guida”, ecc.
Per gli spiritisti ed i cultori del New Age gli extraterrestri rappresentano gli “angeli”, i “maestri”, gli “esseri superiori” nella scala della conoscenza e della reincarnazione, in grado di guidarci, consigliarci ed assisterci.
La sintesi di tutto ciò è che nel popolo si verifica sovente uno stato di smarrimento, incertezza e messa in dubbio del credo religioso che fino ad allora aveva alimentato la loro fede.
Ad aumentare il senso di dubbio contribuiscono alcuni fenomeni preternaturali riconducibili alla mistica cristiana quali le stimmate, le estasi, le levitazioni ed altri fenomeni che vengono esibiti per attestare la veridicità delle testimonianze di questi pseudo-mistici. Esistono dottrine ben studiate ed alimentate dal soffio dello spirito diabolico per ingannare i meno avveduti, mescolando concetti canonici a vere e proprie eresie.
Il concetto promulgato che sta alla base delle rivelazione degli extraterrestri non differisce molto da quello dello spiritismo e della New Age. Riemergono termini quali “reincarnazione”, “illuminazione”, “evoluzione umana”, “risveglio” ecc. Si parla di messaggi riguardanti il futuro dell’umanità, di castighi imminenti, di rivelazioni tenute nascoste dalla Chiesa Cattolica (come ad esempio la versione “non ufficiale” del Terzo Segreto di Fatima), di nuovi ammonimenti e indicazioni da seguire per essere salvati. Lo stesso Gesù viene considerato come una semplice creatura “illuminata” ma non certamente come il Figlio di Dio. Anche la Chiesa sarebbe ipocrita, incompleta e fallace; solo i messaggi dei “fratelli” alieni sarebbero degni di ascolto in quanto provenienti da dimensioni superiori alla nostra e perciò sicuramente più attendibili.
In molte sette di stampo ufologico viene richiesto di rinnegare la propria fede di appartenenza, soprattutto si tratta di fede cristiana. Nel caso in cui gli adepti provengano dal cristianesimo viene richiesto loro di calpestare la croce o di sputare su di essa, atteggiamenti che possiamo ritrovare in molti rituali gnostici, massonici e satanici.
Ci sono molti casi in cui le sette di tipo ufologico hanno spinto al suicidio di massa i loro adepti con promesse visionarie di abbandono del corpo fisico, inteso come prigione dello spirito, per raggiungere livelli di vita superiore insieme ai “fratelli extraterrestri”.
Lo spiritismo si rivela a pieno titolo come matrice di origine principale dei moderni culti dei dischi volanti; contatti mentali o telepatici con extraterrestri si sarebbero infatti verificati nell’ambiente dei medium già dal secolo scorso, sebbene il primo avvistamento di dischi volanti sembri risalire al 1946 da parte di George Adamski.

Il sociologo Jean-Bruno Renard ha identificato sette caratteristiche generali dei culti ufologici, che è possibile riscontrare anche in movimenti molto diversi tra loro:

– Gli extraterrestri sono esseri benevoli che vengono “dall’alto” e molto più perfetti degli uomini;
– Viene trasmessa una “nuova rivelazione” al fondatore del movimento, con l’incarico di diffonderla nel mondo. Talvolta si tratta di svelare il “vero” significato delle scritture religiose (in particolare della Bibbia), mostrando ad esempio che le grandi civiltà antiche provengono dallo spazio o che gli uomini sono stati creati non da Dio, ma dagli extraterrestri;
– L’annuncio di catastrofi ed eventi apocalittici (spesso una guerra nucleare o un disastro causato dall’inquinamento) da cui potremo essere salvati solo grazie all’intervento dei “fratelli dello spazio”;
– Un messianismo fondato sulla credenza dell’imminente manifestazione pubblica degli extraterrestri sul nostro pianeta, che deve essere adeguatamente preparata da una minoranza “illuminata”;
– La venuta degli extraterrestri inaugurerà una nuova era di benessere (l’Età dell’Acquario secondo il New Age);
– La tendenza a definire i vari culti ufologici con termini “scientifici”, come conseguenza del fascino esercitato dalla scienza e dalla tecnologia (raramente vengono infatti identificati come “chiese”);
– Gli “antecedenti mistici” dei fondatori e di molti adepti dei culti dei dischi volanti, il cui linguaggio e teorie indicano una familiarità con la Teosofia, con lo spiritismo e altre dottrine orientali quali lo Yoga.

A proposito di UFO e alieni può essere utile riportare quanto riferito in un’intervista da un Sacerdote esorcista (Don Giuseppe Tomaselli), morto, a quanto sembra, “in odore di santità”:

“Da tempo e particolarmente in questo tempo, si parla di dischi volanti e di persone extraterrestri, che si mettono a contatto con noi della terra. Lei cosa ne pensa?”
“E’ un altro meraviglioso trucco di Satana e vi rispondo con le sue stesse parole, poiché gli chiesi spiegazione in un esorcismo:”

E: Nel nome di Dio, rispondi! Come ti chiami?
S: Astort. Ero prima un ufficiale delle schiere angeliche.
E: I dischi volanti sono opera tua?
S: No, sono frammenti di pianeti in dissoluzione, che al contatto con l’atmosfera si dissolvono.
E: Ci sono di quelli che credono siano astronavi cosmiche, popolate di persone extraterrestri.
S: Maledetto prete! Non è così. Noi facciamo credere che sia così.
E: Dunque, voi demoni approfittate del fenomeno delle uranoliti per invogliare gli uomini a mettersi in rapporto con voi ed anche vi fate vedere prendendo forme umane, strane ed evanescenti.
S: Ebbene, cosa vuoi sapere?
E: Rispondi: Siete voi ad apparire in forma umana e poi dite di essere uomini extraterrestri?
S: Maledetto prete! Siamo noi.
E: Se gli uomini sapessero che siete voi demoni a presentarvi come extraterrestri, di certo non si metterebbero in comunicazione con voi. Essi sono nell’ignoranza.
S: Ci sono gli ignoranti e ci sono quelli che lo sanno.
E: Rispondi ancora!
S: E basta, maledetto prete!
E: Cosa mi dici di coloro che si mettono in rapporto con voi e che si chiamano «fratelli cosmici»?
S: Sono tutti figli miei, come sono figli miei i Testimoni di Geova ed i Bambini di Dio. Maledetto prete, ora finiscila!

“Avete sentite le risposte del Demonio. Che ve ne pare?”
“Ma non avrebbe potuto dire delle menzogne?”
“Avrebbe voluto dirle, ma non poteva. Durante l’esorcismo la potenza sacerdotale lo domina; infatti rispondeva, ma con rabbia e maledicendomi.”
“Se il Demonio sta agendo così nel mondo, avrà dei fini specifici.”
“Certo! Nel caso degli extraterrestri e dei loro messaggi i fini sono:

– Fare inorgoglire gli uomini, che oggi si credono in grado di uscire dalla cerchia terrestre e di mettersi a contatto con esseri superiori vaganti nello spazio;
– Fare dubitare o annullare quanto Dio ha rivelato riguardo agli uomini per mezzo della Bibbia, che è verità assoluta.
– Screditare quanto insegna la Chiesa, maestra di verità, perché nei messaggi ricevuti dagli extraterrestri (…che sono demoni…) si dice: Non si presti fede a quanto insegna la Chiesa, perché essa ha travisato gli insegnamenti divini.

Prima di chiudere l’esorcismo, il Demonio aggiunse: “Siamo noi demoni che stiamo lavorando negli spazi e questo è un segno del cielo. Prima che venga il castigo di Dio nel mondo ci saranno ancora altri segni nel cielo”.

All’umanità non resta che guardarsi dagli inganni diabolici, di quelli che si stanno verificando e di quelli che ancora la grande bestia potrà attuare. A conferma di ciò troviamo gli avvertimenti dello stesso Gesù: “… sorgeranno falsi cristi e falsi profeti e faranno segni e portenti per ingannare, se fosse possibile, anche gli eletti. Voi però state attenti! Io vi ho predetto tutto.” (Mc 13, 22-23), e poi “Operava grandi prodigi, fino a fare scendere fuoco dal cielo sulla terra davanti agli uomini. Per mezzo di questi prodigi, che le era permesso di compiere in presenza della bestia, sedusse gli abitanti della terra dicendo loro di erigere una statua alla bestia che era stata ferita dalla spada ma si era riavuta.”(Ap 13, 14) e ancora “… sono infatti spiriti di demòni che operano prodigi e vanno a radunare tutti i re di tutta la terra per la guerra del gran giorno di Dio onnipotente.”(Ap 16, 14)

I cerchi nel grano

Alla casistica dei dischi volanti e degli extraterrestri è ragionevole aggiungere il fenomeno dei cosiddetti “cerchi nel grano” (Crop Circles), costituiti da articolate figure realizzate nei campi di grano. Queste figure sono generalmente piuttosto complesse dal punto di vista geometrico, molto grandi e dalle proporzioni perfette.

Secondo quanto riferito da alcuni studiosi del fenomeno, le caratteristiche principali riscontrate nella formazione dei cerchi sono le seguenti:

– I cerchi compaiono in una notte, qualunque sia la loro dimensione, ma si sono riscontrati casi di aggiunte fatte in notti successive, anche piuttosto distanti da quella della creazione.
Molti di tali cerchi, soprattutto quelli del sud dell’Inghilterra, si trovano nei pressi di antichi siti sacri della tradizione celtica, in particolare vicino ai cerchi megalitici come quelli di Stonehenge e ad alcuni tumuli funerari, o nelle adiacenze delle grandi figure animali incise sui pendii delle colline dell’area del Wiltshire.
– Il grano è piegato, non spezzato, in senso orario o antiorario, con una linea di spighe piegata nel senso opposto, sul margine, per rendere più netto il disegno. A volte, oltre che piegato, il grano è anche intrecciato, molto raramente presenta lievi bruciature. Gli insetti tra le spighe sono tutti morti, secondo alcuni studi letteralmente “esplosi”, come se fossero stati esposti ad un forte calore. Un povero porcospino, trovato in un cerchio, era schiacciato fino a raggiungere uno spessore di due centimetri e gli aculei ancora presenti sul corpo erano piegati nello stesso senso del grano.
– Non ci sono impronte tra il grano né vicino ad esso, le spighe, inoltre, si spezzano e rovinano sotto i piedi dei primi visitatori del sito.
– Si contano cerchi formatisi su tutte le specie di cereali, su comune erba, su neve, ghiaccio, sabbia ed una moltitudine di altri terreni.
– All’interno di alcuni cerchi sono riscontrate anomalie dello spettro elettromagnetico e radioattivo che suscitano nausee e mal di testa. Molti sostengono che all’interno dei cerchi appena formati si può sentire un basso ronzio o, a volte, un fischio costante ed ipnotico. Le spighe piegate presentano mutazioni genetiche, con deformazione dei chicchi, ingrossamento dei nodi, esplosione dei pori delle cellule, riproducibile mettendo le spighe in un comune forno a microonde per due minuti.
– I cerchi compaiono sempre in zone in cui gli avvistamenti UFO sono più frequenti del normale. Molti testimoni, senza prove a confermare le loro affermazioni, confermano di aver visto “sfere luminose” volare basse sui campi ad alta velocità.
Anche nel caso dei cerchi nel grano, escludendo le possibili riproduzioni da parte dell’uomo, è ragionevole ricondurre ciò a un intervento preternaturale di origine demoniaca. Lo scopo è sempre quello di attrarre la curiosità e l’interesse delle persone verso ciò che è misterioso, sfuggevole ed imputabile all’opera di qualche presunto essere “superiore” di provenienza aliena.